Come viene prodotto Silveraqua®?

Silveraqua® e' prodotto con generatori certificati Italiani di ultima generazione. Per ottenere un argento colloidale di qualita' vengono prodotti piccoli lotti per volta, viene usata acqua per analisi di laboratorio e argento puro a 999,0 di lavorazione Italiana. Non vengono aggiunti additivi o stabilizzatori artificiali. Silveraqua® viene prodotto in appositi contenitori di vetro e poi trasferito in bottiglie di vetro ambrato per una maggiore conservazione e stabilita' del prodotto.

Perché abbiamo scelto 20 PPM ? (20 mg/L)

PPM è l'acronico di parti per milione. E' un metodo utilizzato usualmente in campo scientifico per esprimere la concentrazione di una soluzione. Secondo studi effettuati le concentrazioni antinfettive di argento colloidale vanno da 5 PPM  (concentrazione minima) a  20 PPM (concentrazione massima). Concentrazioni suoeriori possono rendere il prodotto instabile poiche' le particelle potrebbero attaccarsi l'una con l'altra. 

Nanometro (NM): è un'unità di misura di lunghezza, corrispondente a 10−9 metri cioè a un miliardesimo di metro. I generatori che utilizziamo ci consentono di produrre  particelle fino a 5 nm di argento colloidale.

Frequenze: durante il processo di produzione dell'argento colloidale Silveraqua abbiamo pensato di  informare l'acqua con frequenze benefiche come quella a 432 hz; in tal senso infatti, ci sono interessanti studi e osservazioni che hanno sottolineato ampiamente gli effetti benefici della musica se sintonizzata a 432 Hz. (Vedi gli studi sulla memoria dell’acqua e la Cimatica)

Il Dott Henry Crooks, specialista americano d'argento colloidale, scrive: " L'argento colloidale e' un forte germicida, alquanto innocuo per gli esseri umani e assolutamente atossico. Non conosco nessun microbo che non venga ucciso nel giro di sei minuti negli esperimenti di laboratorio. L'argento colloidale e' efficace contro circa 650 patologie diverse". Nella sua forma colloidale l'argento raggiunge l'apice dell'efficacia a una concentrazione di 20 PPM. Le microparticelle d'argento colloidale, oltrepassano senza problemi le membrane che avvolgono le cellule batteriche e ne neutralizzano la tossicita', inibendone in pochi minuti la capacita' di nuocere (tratto dal libro Argento Colloidale di  Jean-Patrick Bonnardel  Edizioni il Punto d'Incontro).